riccardo_zanon_imprenditore_che_non _arriva_a_fine_mese

Storia dell’Imprenditore che non arriva a fine mese

Ogni giorno incontro imprenditori, li guardo negli occhi e penso alla fatica e alla passione che ci mettono per far andare avanti la loro attività.

Vedono in me una persona di fiducia, e quindi oltre ai loro successi mi raccontano anche le difficoltà specifiche che stanno affrontando.

Mi è capitato di vedere alcuni imprenditori con gli occhi rossi, presi dallo sconforto per la situazione di disagio che stanno vivendo nella loro azienda.

Problemi economici in primis, uno di loro è addirittura fallito perché ha seguito consigli di persone poco competenti, persone che non si sono prese a cuore le esigenze della sua azienda.

La loro passione per il lavoro e per quello che amano fare gli da la forza di rimediare agli errori fatti e di ricominciare.

Questa dedizione è da ammirare!
Spesso sento le storie e i racconti di gente che si alza presto alla mattina, apre i cancelli della propria azienda, organizza il lavoro e finisce quando ormai nello stabilimento non c’é più nessuno. Imprenditori che si impegnano tutto il giorno per ottenere sempre il meglio per se stessi e i propri collaboratori!

Spesso questi imprenditori sono così impegnati nel loro lavoro che non hanno il tempo di comprendere alcuni aspetti fondamentali della propria azienda, tra cui il costo del lavoro e come ottimizzare la gestione delle Risorse Umane delle propria impresa.

Questa disattenzione li porta a farsi una domanda: come mai non arrivo a fine mese? Come mai a fine mese non ho soldi per me e la mia famiglia, nonostante tutto il mio impegno?

E’ una domanda classica che bisognerebbe imparare a porsi sempre, soprattutto quando le cose vanno bene o sembrano andare bene.

Perché c’è il tempo e il modo di porvi rimedio, perché c’è l’opportunità di agire per tempo.
A queste persone dico che una possibilità c’è e spesso questa possibilità è rappresentata dalla costituzione di una Cooperativa.

Infatti la Cooperativa permette di poter gestire con maggiore flessibilità il costo del lavoro, attraverso vari strumenti quali:
– lo stato di crisi con il quale è possibile per un determinato arco temporale di ridurre le retribuzioni anche al di sotto dei minimi contrattuali;
– la gestione del personale con maggiore flessibilità e incentivazione, essendo egli stesso socio di cooperativa;
– la previsione o meno di alcune integrazioni della retribuzione.

I vantaggi non sono finiti qua.
Quello che devi sapere é che chi ha intrapreso questa strada, ora é soddisfatto e gestisce con soddisfazione la sua azienda con minori costi.

L’imprenditore che ha scelto la Cooperativa ha fatto prima di tutto un cambiamento importante, da gestore di capitali a gestore di persone e leader di un gruppo di lavoro.

Se vuoi saperne di più scarica la mia guida sulle Cooperative.

Se vuoi comprendere se la Cooperativa fa al caso tuo Contattami.

Sono Avvocato e Consulente del Lavoro: mi occupo di consigliare alle aziende come gestire al meglio le Risorse Umane. Credo che il Capitale Umano sia la vera risorsa che può fare la differenza per l'azienda che rende, produce e vuole perseguire traguardi di miglioramento e sviluppo. In quest'ottica cerco soluzioni ai problemi di Gestione del Personale, Costo del Lavoro, Contratti di Lavoro. La mia attività cerca di non basarsi su un pensiero standardizzato, ma si pone l'obiettivo di personalizzare le soluzioni. Cooperative e Welfare Aziendale sono due temi che mi appartengono e che fanno parte del mio know how.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: