Spendo tanti soldi per la formazione dei miei dipendenti e…poi scappano via!

riccardo-zanon-formazione-patto-di-stabilita

La produttività, la sicurezza e l’organizzazione in azienda passano attraverso la formazione. In azienda è essenziale fare formazione al personale dipendente, soprattutto in un’epoca in cui le novità sono quasi all’ordine del giorno. Formare il personale aiuta a mantenere alto il livello di competenza dell’azienda nel suo insieme. Il lavoratore che riceve corsi di aggiornamento periodici accresce le proprie competenze professionali e si sentirà sempre più motivato a dare il meglio sul lavoro. I questionari Welfare che proponiamo ai lavoratori

Continua a leggere

Superminimo assorbibile e non: se lo conosci, lo eviti!

riccardo-zanon-cassazione-superminimo-assorbibile

Sembra il titolo di un film, in realtà se ignori di cosa si tratta, il superminimo diventa il protagonista di un film del terrore, in cui la vittima se tu con la tua azienda! All’interno del mio blog ti ho già parlato di cosa sono i superminimi, ma questa settimana è uscita una sentenza della Corte di Cassazione che rende questa voce ancora più rigida e pericolosa per la tua azienda. E io desidero spiegarti a cosa devi prestare attenzione.

Continua a leggere

Costo del Lavoro: il problema sta tutto lì e tu devi imparare a gestirlo

riccardo-zanon-costo-del-lavoro-imprenditore

Il Costo del Lavoro è un concetto sconosciuto a molti Imprenditori! Lo noto direttamente quando si affidano a me per l’analisi del loro costo del lavoro in azienda. Oppure, indirettamente, quando mi chiedono di controllare i contratti di lavoro o patti attinenti al rapporto di lavoro, come il patto di non concorrenza. Spesso non per colpa loro, ma del o dei professionisti che li seguono, viene erogata retribuzione in modo non corretto: per esempio trasferte a segretarie, oppure superminimi o

Continua a leggere

Contratti a termine e la proroga “obbligatoria”

riccardo-zanon-contratto-termine-decreto-rilancio-2020

Sembra il titolo di una nuova avventura di Harry Potter e invece ci troviamo di fronte ad un incubo per molti imprenditori che utilizzano i contratti a tempo determinato. In parte anche ad un tradimento da parte del legislatore. Cercherò di spiegartelo nel corso dell’articolo. La novità riguarda l’art. 93 comma 1-bis della legge di conversione del Decreto Rilancio, la quale stabilisce che il contratto a termine si protrae per una durata pari al periodo di sospsensione dell’attività lavorativa dovuta

Continua a leggere

Contratto a tempo determinato acausale? Attento a come lo utilizzi!

riccardo-zanon-contratto-tempo-determinato-acausale

Il contratto di lavoro a tempo determinato acausale è molto utilizzato nelle aziende ed è per questo che i vari governi che si sono succeduti in questi ultimi anni sono intervenuti più volte su questo tema. Anche recentemente con il Jobs Act, sai già, anche perché so che mi segui nel mio blog, quali novità sono state introdotte. Il fatto è che questo contratto nasce da un concetto importante: dare la possibilità all’imprenditore di coprire fabbisogni temporanei all’interno della sua

Continua a leggere

Riders: chi consegna a domicilio è tutelato!

Hai mai ordinato un pasto a domicilio? Allora probabilmente sei entrato in contatto con un Riders! In poche parole si tratta di i fattorini, generalmente ragazzi che hanno necessità di qualche entrata economica, ma vi sono anche numerosi casi di over 40, i quali ricevono un ordine da internet (la tua pizza per esempio) e te la vanno a prendere dove vuoi tu e te la consegnano a casa. Un Rider va dove lo porta l’ordine che fai tu, il

Continua a leggere

Welfare Aziendale anche nel CCNL per i dipendenti dei Laboratori di Analisi Cliniche e dei Centri Poliambulatoriali

riccardo_zanon_welfare_ccnl_poliambulatori

Un altro Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro (CCNL) si aggiunge alla cerchia di quelli che hanno inserito al proprio interno misure di Welfare Aziendale. È una tendenza che continua, tanto che se all’interno del mio blog cerchi CCNL troverai diversi articoli che parlano e trattano di aspetti di Welfare Contrattuale nei CCNL. Il problema per te imprenditore è sempre quello di capire e comprendere cosa fare in queste situazioni e applicare il dettato contrattuale nel modo più corretto. Come spiegavo

Continua a leggere

Le ultime novità su Welfare Aziendale e Agevolazioni: cosa controlleranno gli Ispettori!

riccardo_zanon_ispezioni_welfare

In realtà la circolare non parla solo di Welfare Aziendale, ma pare che molti colleghi si siano soffermati solo su questo aspetto, tralasciando quello che a te davvero interessa. Questa settimana mi occorre parlarti di quanto indicato nella circolare dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro, la 7 del 2019. Ma andiamo con ordine e lasciami spiegare cosa dice la circolare 7/2019. Si parte da un presupposto: la corretta applicazione della disposizione di cui all’art. 1, comma 1175, della L. n. 296/2006. La

Continua a leggere

Apprendistato: il distacco è possibile?

riccardo_zanon_distacco_apprendista

L’apprendistato è un contratto di lavoro particolare che porta dei vantaggi ma anche particolari rischi se non lo si riesce a gestire correttamente. Infatti gli imprenditori o chi amministra il personale spesso dimentica che oltre ad essere un contratto di lavoro è anche un contratto di formazione (art. 41, comma 1, del decreto legislativo n. 81/2015), ovvero l’azienda è obbligata a formare l’apprendista per una sua futura collocazione nel mondo del lavoro in modo stabile. Preferibilmente all’interno dell’azienda che ha

Continua a leggere

Appalto e somministrazione fraudolenta: cosa rischia la tua azienda?

riccardo_zanon_appalto_somministrazione_fraudolenta

Te ne riparlo perché ci sono delle grosse novità che potrebbero mettere a rischio la tua azienda se utilizzi lavoratori in appalto. Più volte ti ho sottolineato i rischi che i contratti di appalto possono portare alla tua azienda (https://www.riccardozanon.com/category/appalto/). Prima di cominciare vorrei informarti che ho pensato a lungo a questo articolo e il rischio che diventasse troppo tecnico era ed è alto. Quindi ho optato per una soluzione più leggera, meno accademica e più concreta, che ti potesse

Continua a leggere