Non trovi operai? Il Welfare Aziendale è la risposta!

riccardo-zanon-welfare-soluzione-pmi-artigiane-non-trovano-personale.jpeg

A Treviso le aziende artigiane non trovano giovani operai Così titola un articolo che è comparso il 25 aprile all’interno di NordEst Economia, l’inserto economico del Gruppo l’Espresso. Puoi trovare qui il link dedicato: https://nordesteconomia.gelocal.it/lavoro/2021/04/25/news/a-treviso-le-aziende-artigiane-non-trovano-giovani-operai-1.40196668 Si parla di migliaia di posizioni lavorative aperte, quindi un numero importante di posti di lavoro a cui sembra pochissimi lavoratori siano interessati. Quel che più ha attirato la mia attenzione è l’analisi sempre attenta di CNA, il Centro Studi dell’Associazione Artigiani: “Il problema è

Continua a leggere

Come ridurre l’assenteismo in azienda con i massaggi e il Welfare Aziendale!

riccardo-zanon-fisioterapia-azienda-welfare-aziendale

Sono sicuro che ti apparirà come uno scherzo, in realtà è tutto vero: i massaggi, meglio, la fisioterapia aiuta a ridurre il tasso di assenteismo. È esatto, anche nella tua azienda! Spesso leghiamo il massaggio a un aspetto ludico, o superfluo, appartenente al mondo del lusso o dell’esclusività. Tanto che quando sentiamo un amico che si è appena fatto praticare un massaggio, spesso siamo soliti irriderlo affermando: “…e tu che ti tratti bene”. In realtà le origini del massaggio  sono molto

Continua a leggere

Smart Working: il 30 aprile é vicino e ne va del futuro della tua azienda!

riccardo-zanon-smart-working-semplificato

Lo Smart Working avrà un futuro al termine della pandemia? Pare proprio di sì! Il 30 aprile 2021 scade la possibilità per te che sei imprenditore di ricorrere allo Smart Working (o lavoro Agile) semplificato. La settimana che è appena trascorsa ha visto il susseguirsi di notizie riguardanti qualche grande azienda dichiarare che lo Smart Working non rappresenterà il proprio modello di organizzazione aziendale del post pandemia. In particolare ha fatto scalpore sui quotidiani la notizia che Google fare tornare

Continua a leggere

Welfare Aziendale: se è ancora poco conosciuto dai tuoi lavoratori è colpa tua!

riccardo_zanon_comunica_welfare_aziendale

Se sei stato attirato dal titolo, non preoccuparti: non ho esagerato! In questi giorni mi è capitata in mano una indagine effettuata da Nomisma e CGIL (https://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/01/16/lavoro-nomisma-55-usa-welfare-aziende_8f784941-cb22-4bd9-aa7c-1f3b9264fc2f.html) che ha analizzato il livello di conoscenza dei lavoratori in merito alle politiche di Welfare Aziendale messe in piedi dalle rispettive aziende. Risultato? È emerso uno scarso livello di conoscenza dei lavoratori dei servizi di Welfare Aziendale a loro disposizione: più di un terzo degli intervistati sia “pienamente consapevole” rispetto al tema del welfare aziendale; il

Continua a leggere

Employer Branding: perché é sempre più importante?

Sei in cerca di personale? Vuoi che ti arrivino curricula vitae senza costi? Allora devi pensare all’Employer Branding. Potrei aprire così un eventuale webinar su questo tema. Il fatto è che sempre più aziende stanno mettendo in campo politiche di Employer Branding proprio per essere facilitate nella ricerca del personale. Te ne avevo già parlato qualche mese fa, ti ricordi? In realtà nei miei convegni sul Welfare Aziendale ne parlo in modo approfondito con casi concreti vissuti in prima persona.

Continua a leggere

Employer Branding: cos’è e perché dovrebbe interessarti!

riccardo_zanon_employer_branding_welfare

Torno nel mio blog dopo quasi un mese dell’ultimo articolo. Tra Veneto Welfare Day, Pasqua e ponti vari, ho ritenuto di mettere in pausa per qualche settimana le mie pubblicazioni. Ti sono mancato, vero? 🙂 C’è un motivo in più per questa mia assenza: sto curando un progetto di cui vedrai i frutti a breve. Sono convinto ti piacerà! Torno con un tema che rientra nel Welfare Aziendale ovvero l’Employer Branding! Andiamo con ordine: di cosa si tratta? Si tratta dell’espressione

Continua a leggere

Welfare Aziendale: perché l’analisi è necessaria?

riccardo_zanon_analisi_welfare_aziendale

“Non si lavora più per il salario ma per il benessere”. Questa è la frase che se hai già partecipato di miei incontri sul Welfare aziendale, avrai già sentito. E’ una citazione di Don Gigetto de Bortoli, un prete, non un normale prete, ma uno di quelli che con lo sguardo ti coinvolge e capisci che ha quel quid in più rispetto alla media delle persone. In questo caso aveva previsto già anni fa una tendenza che sta prendendo piede

Continua a leggere

Starbucks trattiene i dipendenti con il Welfare Aziendale: perché dovresti seguirlo?

riccardo_zanon_welfare_aziendale_starbucks_retention

La notizia è questa: Starbucks paga l’università ai dipendenti in Gran Bretagna, per trettenerli. Appena ho letto la notizia, mi sono subito detto che non potevo non commentarla e proportela. (https://www.corriere.it/economia/aziende/19_aprile_02/starbucks-manda-all-universita-dipendenti-regno-unito-dfd95e80-552c-11e9-ac1d-631b8415241b.shtml). Sì perché StarBucks sta pensando di creare un piano di Welfare Aziendale in Inghilterra per creare una politica che, in gergo tecnico, si chiama di Retention. Cosa significa? Per Retention si intende l’abilità dell’impresa nel conservare i propri dipendenti (employee retention). Te ne avevo già parlato un mio precedente

Continua a leggere