riccardo-zanon-turnover-cgia

Il Costo Crescente del Turnover: come evitare che i tuoi concorrenti ti “rubino” i lavoratori

Un recente studio della CGIA di Mestre, pubblicato questa mattina su Il Gazzettino, evidenzia una crescente tendenza alle dimissioni tra i lavoratori veneti.

Con un impressionante 56% di dipendenti che trova nuova occupazione entro soli 7 giorni dalle dimissioni, è chiaro che le aziende devono affrontare seri rischi legati alla perdita di talenti.

Vediamo qualche altro dato interessante: +29% delle dimissioni volontarie. Ovvero le imprese si “rubano” i dipendenti migliori!

Quando l’offerta di lavoro cresce significativamente e la domanda di lavoratori è bassa, le aziende si trovano in una situazione in cui il rischio di perdere i migliori dipendenti a favore di offerte più allettanti è estremamente alto.

E di questo pericolo gli imprenditori non sono per nulla consapevoli!

I dati dell’Inps mostrano che le dimissioni volontarie dei lavoratori dipendenti privati a tempo indeterminato sotto i 60 anni sono aumentate, raggiungendo quota 1.047.000 nel 2022. Rispetto al 2019, queste dimissioni sono cresciute di 236.000 unità, segnando un incremento del 29,1%.

Il Costo Nascosto del Turnover

Ogni dipendente che lascia porta con sé una quota di conoscenza e produttività che non è immediatamente sostituibile. I costi di reclutamento, formazione e il gap temporaneo di produttività possono erodere significativamente i margini di profitto.

Tanto per fare qualche conto, si va dai 2.000 euro almeno per una selezione del personale eseguita in modo professionale a cui seguono la formazione e il periodo in cui ti manca l’apporto di un lavoratore.

Competizione per il Talento e Costi in Aumento

La competizione per i talenti migliori è accanita. Le aziende sono costrette a migliorare continuamente stipendi e benefit per trattenere i loro migliori elementi, spingendo verso l’alto il costo del lavoro e sfidando la sostenibilità finanziaria delle imprese.

È chiaro che questa attività non possa essere eseguita soltanto con superminimi e aumento buoni spesa.

Ci sono figure che vanno protette e tutelate.

Proattività contro la Crisi del Turnover

È fondamentale adottare strategie proattive che coinvolgano non solo adeguamenti salariali ma anche miglioramenti nel clima aziendale e nelle opportunità di carriera, riducendo così il turnover e i suoi costi associati.

l Metodo Imprenditore Sereno: Una Soluzione Efficiente


Il Metodo Imprenditore Sereno è stato ideato per rispondere a queste sfide.

Tramite l’applicazione di principi solidi del Diritto del Lavoro, questo metodo non solo crea un ambiente lavorativo stabile ma protegge anche le aziende dalla concorrenza sleale.

Per scoprire come applicare questo metodo alla tua azienda, prenota ora il tuo consulto gratuito. Non lasciare che il turnover elevato e la lotta per i talenti mettano in pericolo il tuo business.

Agisci ora per garantire un futuro prospero per la tua azienda.

Sono Avvocato e Consulente del Lavoro: mi occupo di consigliare alle aziende come gestire al meglio le Risorse Umane. Credo che il Capitale Umano sia la vera risorsa che può fare la differenza per l'azienda che rende, produce e vuole perseguire traguardi di miglioramento e sviluppo. In quest'ottica cerco soluzioni ai problemi di Gestione del Personale, Costo del Lavoro, Contratti di Lavoro. La mia attività cerca di non basarsi su un pensiero standardizzato, ma si pone l'obiettivo di personalizzare le soluzioni. Cooperative e Welfare Aziendale sono due temi che mi appartengono e che fanno parte del mio know how.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.