riccardo-zanon-obiettivo-2024

Per la tua azienda, il tuo primo obiettivo é Trattenere e Valorizzare chi è già nella tua azienda

Non ci sono più talenti sul mercato! Questo è un grido d’allarme che molti manager e imprenditori stanno lanciando nel 2024. Ma c’è una verità che spesso viene trascurata: i veri talenti possono già essere all’interno della tua azienda, e potrebbero decidere di andarsene domani mattina.

Nel 2022, abbiamo assistito a un aumento significativo delle dimissioni, con oltre 1,6 milioni di persone che hanno lasciato il loro posto di lavoro nei primi nove mesi dell’anno, rappresentando un incremento del 22% rispetto allo stesso periodo del 2021, quando ne erano state registrate poco più di 1,3 milioni. Questi dati, provenienti dalle comunicazioni obbligatorie del Ministero del Lavoro, dovrebbero far suonare un campanello d’allarme per ogni azienda.

Ma perché sta accadendo tutto ciò?

Le ragioni delle partenze sono molteplici. Da un lato, c’è la ricerca di opportunità migliori all’estero, con l’8% dei laureati italiani che sceglie di lavorare oltre confine.

In particolare, le regioni del Nord Italia sono state le più colpite dalla “fuga dei cervelli”, ma questa tendenza si sta espandendo a livello nazionale.

Un fattore importante da considerare è la variabile retributiva.

Dopo appena un anno dal conseguimento del titolo di studio, i guadagni all’estero possono essere superiori del 41,8% rispetto a quanto si potrebbe ottenere in Italia.

Questo dato è significativo perché dimostra che la retribuzione è un fattore determinante nella decisione di lasciare un’azienda.

Quindi, cosa può fare un’azienda per affrontare questa sfida nel 2024?

La risposta sta nell’investire nella retention e nello sviluppo dei propri talenti interni. Come sempre, se segui questo mio blog, sai che ti propongo anche alcune strategie chiave:

  1. Premiare i talenti interni: Riconoscere e premiare le performance eccezionali dei tuoi dipendenti è fondamentale. Non aspettare che vadano altrove per ricevere una migliore compensazione. Offri incentivi, bonus e aumenti salariali competitivi per mantenere il loro impegno e la loro motivazione.
  2. Creare condizioni di lavoro ottimali: Assicurati che il tuo ambiente di lavoro sia stimolante e soddisfacente. Crea un’atmosfera che favorisca la crescita professionale e personale dei tuoi dipendenti. Investi in formazione e sviluppo per aiutarli a crescere e a progredire all’interno dell’azienda.
  3. Retribuzioni superiori alla media di mercato: Per trattenere i talenti, è essenziale offrire retribuzioni competitive, se possibile superiori alla media di mercato. Questo non solo li farà sentire apprezzati, ma renderà anche meno attraenti le offerte esterne.
  4. Considerare la concorrenza europea: Oltre a monitorare il mercato interno, valuta anche le opportunità all’estero. La concorrenza per i talenti si estende oltre i confini nazionali, quindi fai in modo di rimanere competitivo anche a livello europeo.

Questo é quello che realizziamo all’interno di Dipendenti Felici, il Programma per incentivare i dipendenti senza ricorrere ai superminimi e offrire una retribuzione flessibile basata sull’andamento del mercato.

Il 2024 dovrebbe essere l’anno in cui la tua azienda parta da questo primo obiettivo su come trattenere e valorizzare i propri talenti interni.

I dati delle dimissioni e la “fuga dei cervelli” dovrebbero fungere da campanello d’allarme per qualsiasi azienda che desideri prosperare se non sopravvivere nel mercato.

Quindi, prima di cercare altrove, guarda all’interno della tua azienda e prima e scopri se i tuoi Dipendenti sono Felici di lavorare per te!

Se cerchi un professionista a cui affidarti per valutare la situazione della tua azienda, puoi richiedere il tuo Consulto Gratuito!

Un incontro con me o con uno dei miei professionisti pronti a rispondere alle tue domande!

Prenota ora il tuo Consulto Dipendenti Felici!

Sono Avvocato e Consulente del Lavoro: mi occupo di consigliare alle aziende come gestire al meglio le Risorse Umane. Credo che il Capitale Umano sia la vera risorsa che può fare la differenza per l'azienda che rende, produce e vuole perseguire traguardi di miglioramento e sviluppo. In quest'ottica cerco soluzioni ai problemi di Gestione del Personale, Costo del Lavoro, Contratti di Lavoro. La mia attività cerca di non basarsi su un pensiero standardizzato, ma si pone l'obiettivo di personalizzare le soluzioni. Cooperative e Welfare Aziendale sono due temi che mi appartengono e che fanno parte del mio know how.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.